Smerigliatrice: qual è la scelta giusta?

smerigliatrice: guida all'uso
Uno degli elettroutensili più comunemente usato, che sia un hobbysta alle prime armi o un utilizzatore professionale, è sicuramente la smerigliatrice, detta anche volgarmente “flessibile”. Utile per tagliare legno, metallo, per smerigliare e sgrossare materiali diversi, la smerigliatrice presenta tante caratteristiche diverse, può essere a filo o a batteria e con questa guida ti aiuteremo a capire quale scelta effettuare.


LE DIVERSE TIPOLOGIE DI SMERIGLIATRICE

Qui di seguito elenchiamo le tre principali categorie di smerigliatrice:
  • Smerigliatrice angolare
  • Smerigliatrice dritta
  • Smerigliatrice da banco
  • Smerigliatrice pneumatica detta anche “frullino”
  • Smerigliatrice a nastro
La differenza sostanziale, tra le diverse tipologie di smerigliatrici è nella posizione effettiva dell’asse di rotazione del disco, rispetto a quello del motore. Se i due assi risultano perpendicolari, allora parliamo di una classica smerigliatrice angolare, mentre se sono paralleli, allora parliamo di smerigliatrice dritta. La smerigliatrice da banco invece, viene fissata ad un banco ed è molto più comoda per piccoli lavori di taglio o levigatura.

Scopri le nostre smerigliatrici


QUANDO SCEGLIERE UNA SMERIGLIATRICE?

La smerigliatrice è un elettroutensile davvero versatile, è utile per svariati utilizzi in quanto tagliano, sgrossano, lavano, levigano, scrostano ecc… e quindi la scelta va effettuata in base all’effettivo utilizzo finale. Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza.

Smerigliatrice angolare

smerigliatrice angolareLa così detta smerigliatrice angolare è altamente funzionale e con i diversi accessori da poter adattare, soprattutto nei modelli più piccoli con disco da 125 millimetri, permette di tagliare, sbavare, levigare e troncare, risultando così un attrezzo adatto proprio a tutti, dal neofita al professionista. A tal proposito, la smerigliatrice angolare, è l’attrezzo più venduto ed utilizzato.
Quale disco scegliere:
  • Il più comune è il 115/125 millimetri e serve per piccoli lavori di taglio e sgrossatura, la profondità di taglio va da un minimo di 0 ad un massimo di 30 millimetri.
  • Il diametro da 230 millimetri è usato per lavori gravosi, come taglio di pietre, cemento, tracce sui muri ecc.. e la profondità massima raggiunta è di 60 millimetri.

Smerigliatrice dritta

smerigliatrice dirittaLa smerigliatrice dritta è particolarmente indicata per lavori laddove i punti di accesso sono difficili da raggiungere, è consigliata per lavori gravosi o quando il materiale risulta molto duro, come marmo e cemento. La smerigliatrice dritta è uno strumento molto potente e quindi richiede manualità ed attenzione durante l’utilizzo.

Smerigliatrice da banco

smerigliatrice da bancoLa smerigliatrice da banco, detta anche mola da banco, è fissata su un banco da lavoro, è composta di solito da due dischi abrasivi, con grana differente. Utilizzata maggiormente per smerigliare, affilare punte e coltelli e per rimuovere velocemente spigoli e sbavature, una volta effettuato il taglio dei materiali.

Smerigliatrice pneumatica, detta anche “frullino”

La smerigliatrice pneumatica o frullino, è molto potente, altamente leggera, ma poco maneggevole a causa del tubo di pressione collegato al compressore. Utilizzata soprattutto in carpenteria ed officina, serve per lavorare e rimuovere materiale ferroso in maniera veloce e sicura, ma anche per lavori di levigatura come carrozzeria.

 Smerigliatrice a nastro

La smerigliatrice a nastro, solitamente è composta da un disco circolare ed un nastro scorrevole, è stazionaria, in quanto fissata ad un banco di lavoro e rispetto alla mola da banco, la smerigliatrice a nastro viene essenzialmente usata per lavori di levigatura, risultando un elettroutensile amato soprattutto dal bricoleur esperto.


SMERIGLIATRICE A FILO O SMERIGLIATRICE A BATTERIA?

Le smerigliatrici a filo assicurano potenza e stabilità, garantendo continuità di lavoro senza soste. La potenza va da un minimo di 500 watt fino ad un massimo di 2500 watt. La scelta deve essere effettuata in base alla tipologia di lavoro da effettuare, in quanto più è potente una smerigliatrice, più sarà pesante:
  • Da 500 a 750 watt: smerigliatrice per lavori piccoli ed occasionali, con disco da 115/125 mm
  • Da 800 a 1200 watt: smerigliatrice per varie tipologie di lavori regolari con disco da 125 mm
  • Da 2000 a 2500 watt: per lavori regolari e gravosi con disco da 230 mm
Un altro aspetto importante da considerare è la velocità di rotazione del disco e solitamente non supera mai gli 11.500 giri al minuto.

La smerigliatrice a batteria è utilissima per assicurare la massima mobilità di movimento, ma perdiamo, al contrario di quella a filo, potenza ed autonomia. Scegliendo una smerigliatrice a batteria, dobbiamo tener conto che ci occorre almeno una batteria con un voltaggio da 18 v ed un amperaggio non inferiore ai 3 Ampere. Le smerigliatrici a batteria di solito non superano mai gli 8.500 giri al minuto.

Sicurezza e consigli da tenere in considerazione

Abbiamo capito che una smerigliatrice è uno strumento sì versatile, ma anche molto potente e pericoloso, dato che la velocità di rotazione di supera i 10.000 giri. Motivo per cui è opportuno, prima dell’acquisto, assicurarsi che la smerigliatrici abbiano questi sistemi di sicurezza:
  • Comando “uomo morto”: arresto immediato del disco in una frazione di secondo
  • Funzione “anti riavvio”: blocca la smerigliatrice nel caso di interruzione elettrica non facendola ripartire automaticamente in caso di ritorno
  • Frizione: blocca la smerigliatrice nel caso in cui il disco si inceppi


FUNZIONI ED OPZIONE DI UNA SMERIGLIATRICE

Tante piccole funzioni ed opzioni, possono facilitare i vari tipi di lavoro da effettuare:
  • Regolatore di velocità: permette di regolare la velocità in base al lavoro da effettuare
  • Funzione di blocco dell’albero: per facilitare il cambio del disco in modo rapido e sicuro
  • Peso: ovviamente più è potente più è pesante, quindi scegliere sempre il giusto compromesso
  • Maniglie aggiuntive: possibilità di utilizzare tre regolazioni diverse
  • Carter orientabile: in base all’angolazione desiderato


DISCHI, QUALE SCEGLIERE?

I dischi per smerigliatrice vanno scelti a seconda del lavoro da effettuare:
  • Disco per legno
  • Disco per metallo
  • Disco diamantato per cemento e pietra
  • Disco diamantato per ceramica
  • Disco lamellare per sgrossatura legno
  • Disco per sbavature
 
Questa guida aiuta gli indecisi ad avere una visione globale del mondo Smerigliatrici, orientandovi al meglio per un acquisto corretto.
 
Cerca nel Blog
Calendario
<settembre 2018>
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Archivio Anni
Categorie